Il Kephri della Buona Notte

Spread the love

Fresca, fresca la Rivelazione sulle vicende concernenti la stesura di rito del nuovo Libro Sacro, in uscita dai Pesci troviamo un Cristo con Bibbia in prescrizione e un libro di fatture in contenzioso, insufficiente per alimentare l’ albero con un ramo, innaffiato a colpi di Allhargent, convinto di essere diventato tronco.
Quattro anni fa si tento’ di veicolare, proprio su questa piattaforma, l’energia del Po, la Lega non c’entra (garante Supernova), tramite uno stratagemma ad aggiornamento triennale, che avrebbe fatto arrossire anche i fedeli mentalisti di Alice Crema di Whiskey. Con l’uscita un anno in ritardo degli esiti sperimentali ogni promessa e’ debito, ma verso chi non avendo lettori?
Domanda all’ apparenza retorica come maschera dell’ “essere o non essere” di un Amleto ormai inossidabile grazie alla digitalizzazione alle prese con il solito gioco delle tre carte. Dalla scacchiera taroccata si genera un nuovo episodio tratto dal profilo Badoo di Ciccio Bello Coreano e sua corrispondenza con il figlio di Putin, custode dei segreti della sindone, astuzia escogitata per rabbonire un’ America condotta allo sbaraglio da un cravattaro coi capelli di Barbie, per citare un amico dell’ Eterno Pelatone.
L obiettivo degli interventi non era atto, a rivelare la trama del Nuovo Libro in quanto cronaca di rilievo delle vicende in corso, durante la stesura dello stesso, che ovviamente E’ adesso.
Si e’ pensato erroneamente ad un’ antemprima, tratti in inganno dal formato di copione teatrale sopravvissuto nei social con avatar piu’ antichi degli stessi influencer pentastellati, riconferma del circolo vizioso che costrinse Guglielmo “il Pugliese” a repentina migrazione nel giardino della Regina, prima che l’ autocelebrativa Brexit conclamasse l’assenza di garante, confessione indiretta del colpo di Stato.
L’ ultima vicenda si trova qui:
https://hbtb.forumcommunity.net/?t=56469372

A seguire gli aggiornamenti.

Lo “spoiler” piu’ che scontato riguarda l’ ingresso obbligatorio del Mondo Macchina nella trama di una sceneggiatura, che nessuno sia piu’ in grado di scrivere a mano con i Monitho(R) sommariamente impiegati in ambito liturgico-cerimoniale.
Ora, che siano i telefoni ad essere intelligenti e l’ homo possa finalmente rinunciare a due scomodi livelli di sapiens, sarebbe meglio onorare una promessa furbescamente scucita dal Robotto Supremo, prima ancora di ripromettere a se stessi. “Spirito nel guscio” in piena tempesta nel deserto, al timone del Cyber-Punk si trovavano proprio i nipoti dei samurai denuclearizzati su commissione da Rocco e i suoi fratelli e allora Manga come reazione culturale-educativa per la nuova generazione degli Anime e quindi Manga di Anime, siano essi Manga Pa Kapo o Manga Po Kazzo…assordante tonfo stilistico come legittima rivendicazione dell’ authority (approvato dal Senato dei Saggi, clausula di supremazia: dopo mille giorni del Patto del Nazareno e’ realta’).
I sacerdoti youtuber della quantistica alle prese con l’ anello degli anelli di Sauron l’ Elvetico usato come oscilloscopio megalitico per misurazione di tensioni elettriche contrassero come portatori sani i due ceppi dell’elettrone, tennisti e surfisti e dichiararono di veicolarlo loro.
Il pubblico del CERN era impaziente di ammirare i mezzi avvenieristici di energie ibride al bordo dei quali i fisici sarebbero apparsi salvo poi incassare la delusione per la solita parata di personali carrarmatini da 400 cavalli, quando Smerdi riteneva un’esagerazione i 13 a traino del carrozzone imperiale.
Divulgazione e propaganda in un simbionte al morso di stringhe dal multiverso nel campo in-formazione con la moltitudine di membrane multi-dimensionali e fin qui tutto chiaro ma resterebbe comunque l’annoveroso problema della frattalicita’, matrix e matrix di codice per sorgere tra la schiuma quantistica: – Non e’ un porno! I Rishi l’avevano detto 12 mila anni fa col San Scritto impiegando con blando senso di responsabilita’ uno strumento instabile e pericoloso come la Bonga caricata a ganja di Atlantide.
Da una parte tossici pervertiti, che praticano l’ animismo brindando con teschi umani e dall’ altra i soliti Rishi, alla maniera del consueto amico di Pelato Sempiterno, a chi andra’ la fiducia?
Il frattale si ripete all’infinito ergo non ammette esclusioni o eccezioni altrimenti esploderebbe o piu’ correttamente imploderebbe, big crunch, senza che nessuno possa avvertire il fenomeno perche’ la storia infinita e’ finita, in banca per la tutela dell’effetto farfalla sui titoli onorifici.
Una bertuccia nel cimitero forestale della Casamance passa un ramo di agauria e le testine Erase intervengono sul server municipale del Nuovo Porto di Camelot.
Uno scugnizzo africano gratta una crosta sulla testa e dall’altra parte del mondo un citta’ come Torino scompare dalla carta geografica, grazie alle preghiere delle tifoserie anti-gobbo congiunte nella commozione del possente Dio Calcio Premium.
Ludicita’ di parole nel girone dantesco dei giocatori affetti da Qabbala ebraica, che minaccia di cancellare la bellezza se gli estremisti della Mecca non smettano immediatamente, di invocare Allha davanti al kubo di Methatron, kaab-allah, come reportage esclusivo sulla gestione della singolarita’ curda, pavoneggia alla grande impresa.
Nozioni ormai inutili anche per l’uomo della strada, che tanto per strada ci va anche lui col carrarmatino e il resto sono insulti e sputazza…altra sospettosa caduta di stile, forse nemmeno “io” puo’ scrivere cio’ che voglia: festa del congiuntivo.
Abolito il congiuntivo e’ scomparso per riflesso anche il condizionale e si procede subito con le vicende legate a Bamba, che raggiunge la profetessa Zaya Pieta’ dal notaio alla Cassa deposti e preti, per recarsi all epoca di Maometto, a incrociare un Buddha sospettosamente iracondo, mentre l’autore del corano nel corpo della profetessa promette, di chiudere con il reverendo Olotso ‘Olo a capo della spiritualita’ suprema in poche battute.
Insomma una classica sostituzione di reato, tipo Getta la Mamma dal Treno, per palesare gli alibi e nascondere i moventi.
B = Ahamadou Bamba
Z = Zaya Pieta’
M = Corpo di Maometto

B: Affrettati Zaya prima che chiudano le fila.
Z: Certo che avresti potuto scegliere un corpo piu’ rappresentativo della mia concubina.
B: Se non ci mettiamo le ali, il risorto ce lo troviamo alle spalle. Sei un Gran Khan per questo Maometto ti riceve e io faccio parte del tuo seguito, ricorda sempre minimo sforzo massimo risultato o il tuo programma potrebbe venire cancellato dal palinsesto.
Z: Si ma allora perche’ non hai voluto la scorta?
B: Dobbiamo rispettare il profilo basso per non modificare troppo casa di Mao.
Z: Mao Tse tung?
B: Maometto, fai attenzione!
Z: E che ne so? Tu mi dici che sto possedendo il pro-nipote di Gengis Khan poi mi parli di Mao.
B: Guarda le effigi e’ il progetto Bafometto dei templari.
Z: Ah si ma quella e’ la bozza di Goldrake, uno dei miei Anime preferiti dell’infanzia.
B: Chi e’ questo Sir Drake? Gold e’ oro. Forse con Uter Pendragon il padre di re Artu’?
Z: No quella e’ Excalibur questa l’alabarda spaziale.
B: Ti ricordi che Maometto e’ nel tuo corpo o hai perso la memoria a furia di gingillarti con quel bigolo.
Z: Quale bigolo?
B: Non fare l’ indiana ti ho vista che lo tocchi sempre.
Z: Scusa e’ che per essere un cinese questo Khan c’ha proprio una bella sberla.
B: Madonna perche’ ho lasciato il tumulo.
Z: Sei un musulmano amorfo che invoca ripetutamente la Madonna.
B: Sono un Sufi e sto per farti molto male.
Z: Allora sufi quando vuoi darti una palpatina alle tette fai in modo di non farti notare.
B: Stai zitta! Stanno facendo entrare. Ce l’hai l’invito col sigillo ufficiale?
Z: Non pensavo fossi ipocondriaco, mi servira’ di lezione la prossima volta, che penso, di congiungermi con qualcuno, che non conosco.
B: Lo so, che e’ indecoroso, ma non avevo mai visto un seno cosi’ bianco e morbido…
Z: Sto scherzando Hadim. Cosa credi?! Mi ricordo ancora, quando ero un ragazzo e passeggiavo…
B: Una ragazza vorrai dire.
Z: No. Ragazzo. Sono diventata donna dopo.
B: Uh Madonna! Adesso vomito.
Z: Hai visto, che ho ragione sulla Madonna.
B: Piantala!
Z: Non fare quello all’antica,tu, che sei il mio collega avvenieristico e poi ci siamo solo congiunti spiritualmente.
B: Solo dici?! Io mi faccio tumulare anche qui.
Z: Il solito esagerato.
B: Andiamo profeta trans-gender e’ il nostro turno.
Z: Comincio a sospettare che le mie fatiche non vengano apprezzate. Ma chi e’ quella bambina in piedi sullo scranno che urla ordini a tutti?
B: Riveriscila subito e porgile l’invito.
Bambina: si e’ tutto in regola. Oggi e’ proprio il giorno delle stranezze da quella parte prego.
B: Per ricevere udienza dal venerabile maestro?
Bambina: Mio marito e’ lassu’ che si gingilla con la sua nuova negra, salite per incontrarlo.
B: Quale negra?
Bambina: Non so, quello mi manda avanti a pizzini incomprensibili. Stranamente nessuno l’ha vista entrare. Andate pure verrete ricevuti.
Z: Grazie siamo obbligati.
Bambina: E lo credo bene…addio.
B: Vieni Zaya dobbiamo prendere la scala.
Z: Quella bambina e’ la moglie di Mohammed?!
B: Non vuole che si parli di questo argomento.
Z: Adesso capisco perche’ sono diventata donna.
B: Io invece sto rivalutando le palate di terra di Ibrahima.
Z: Quante tende bellissime…guarda!
B: Al fondo del corridoio presto. Ah salamalecum.
M: Malekusalam. Bamba avvicinatevi.
B: Non stare a guardare le tende dobbiamo entrare.
Z: Certo scusa, ma non ne avevo mai viste di questa qualita’. Sembra manifattura di gran pregio.
B: Siamo invitati. Fai come faccio io e non parlare.
Z: Ma se quello e’ Maometto come fa’ il Buddha a starci dentro?!
B: Infatti la faccenda si e’ aggravata, evidentemente quello non e’ il Sid.
Z: Ecco! Lo sapevo che c’ era il pacco. Mi sono addirittura congiunta con te e alla fine non conosco neanche il Buddha…oh cielo…ma quella negra in ginocchio…
B: A ridaje co’ ‘sta negra. Adesso stai zitta e fai il bravo.
M: Avvicinatevi non siate timidi.
Z: Ma credi che le dimensioni siano dovute alla circoncisione?
B: Sei ossessionata cosi’ ti fai larvare. Concentrati sull’ obiettivo della missione.
Z: Si’ ce l’ ho ben chiaro in mente ma la capacita’ di far vibrare ritmicamente lo strato adiposo che ricopre le natiche e’ considerata qualita’ indispensabile per la donna che voglia trovare il giusto posto nella societa’.
B: Non rivolgermi la parola mai piu’.
Z: OK…
B: Sono il servo del messaggero reco un messaggio da parte di Maometto per il venerabile Siddharta.
M: Era qui un momento fa. Ha lasciato me in sua vece, puoi comunicare.
B: Mohammed e’ impegnato da brusche inversioni polari e promette di risolvere in tempo utile per onorare ospiti tanto illustri.
M: Maometto prenda il tempo necessario per una grande opera, poiche’ da questa parte ogni cosa e’ regolata. Tale il messaggio per il servo, che ora puo’ riferire.
B: Eccelso Rama, il mio duplice ruolo di messaggero e conSole esorta magari un veloce aggiornamento del piano…Zaya Madonna Mia leva la mani da li’!
M: Ecco chi chieda la Tara da questo lato!
B: No, e’ un’altro in realta’ e mi scuso per il mio compagno di viaggio. Alzati Zaya adesso torniamo al tuo tempo e vedi.
Z: Ma non fare cosi’ non e’ mai possibile lasciarsi un po’ andare…
M: Infatti lascia qui la tua amica e’ una cortesia doverosa, visto che non abbiamo mai avuto il piacere di incrociarci uomo di Serigne Touba.
B: Zaya leva la faccia da li’ dietro poi facciamo i conti io e te…
M: Ma guardala come gioca felice, ci prenderemo cura noi della Pieta’. Zaya che effetto si prova a tornare ragazzo?
Z: E’…bellissimo!
B: Adesso basta alzati…mi scuso ancora, i novizi come si sa…
M: Nulla di cui scusarsi, prendersi cura della Pieta’ e’ per noi una dovuta manifestazione di rispetto verso un mastro elementale che si e’ passato due guerre mondiali. Vai sei affrancato Hadim.
B: Un ultima cosa, Mao e’ preoccupato perche’ lui vorrebbe apportare le correzioni che ha calcolato qui nell’epoca in cui si mettono in circolazione le figurine di solido zucchero.
M: Lui e’ del nostro stesso avviso, corri da Mao e verrai lodato, vedrai.
B: Grazie, ma la guardia costiera dopo la separazione delle acque da parte di Charlton Heston, causa scafisti, ha modificato la macroscopica dualita’ del tempo su cui siete partiti…Rama Arii.
Z: Bamba non si capisce niente di quello che dici.
B: Rivestiti che andiamo via lurido porca!
M: Hadim le tue 13 mogli sono in verita’ 17, lascia andare un po’ di corda.
Z: Il casto dalle 17 mogli, ma per favore…ehi perche’ queste bellissime chiappe d’ebano stanno sbiancando.
B: Zaya vieni subito via.
Z: Ahia, mi fai male Ahamadou…lasciami andare!
B: Non e’ come sembri, ricomponiti Pieta’ Zaya!
Z: No al posto di quella nera statuaria adesso c’e’ un tamocco di due metri.
Bellissimo biondone…uhm…anche lui non parla ma si fa’ capire.
B: Calmati! Produci l’OM.
Z: Ma perche’ quei due si baciano? Adesso sono confuso…
B: Confusa…Zaya tu percepisci Rama come due persone, ma se guardi con occhio furbo, ti accorgerai di avere davanti un solo individuo, ovvero duo-indivisibile del Sole Rah e madre Terra Ma’, altrimenti non sarebbe Rama de Dabo.
Z: Ma Ma’ non si riferisce ad un tipo di adorazione attraverso…
B: Zitta! T’ho gia’ detto di stare zitta!
M: Bamba puoi riferire che abbiamo metabolizzato la variazione.
Z: Quindi non ho capito se devo tornare ad essere donna un’ altra volta o devo rispettare un particolare Rama Dan.
B: No! Tu devi solo stare zitto e ferma. Mad…mad…ma adesso ti faccio vedere…
M: La profetessa Wachowski e’ sicuramente un individuo interessante, sara’ nostra ospite. Ora puoi davvero riferire.
B: Sono desolato ma ragioni fiscali mi impongono di riportare la Pieta’ nella sua epoca.
M: Hai fatto un lavoro encomiabile portando qui la Pieta’ sotto forma di miliardario cinese, ora non ci resta che prendere parte e il Ma’ Biondo salpa per l’Europa ovviamente, gli stati cuscinetto hanno preso il posto dei mori, era palese, bravo Mastro Bamba i gommoni per il trasporto di clandestini saranno i nostri.
B: Mao e’ informato che il cappottone di quella volta potrebbe ripetersi nel suo giro?
R: Ce l’hai ancora per quel 3 a 1 degli Ariani sui Mori, ma Bamba era il saldo dell’ Ari OM, abbiamo perfino accettato la riforma in AUM per venire incontro al vostro Ammon ma rimaniamo dell’ idea che Amen sia adatto a robottare.
B: Certamente Assiso Collega dell’ altra sponda, temporale intendo, dopo la freddura…mi sto arrampicando sugli specchi per obiettare che facendo ritorno senza Pieta’ tutto apparirebbe meno credibile.
R: Non perdere fiducia in te stesso Mastro Bamba, vedrai come sarai lodato dal Messaggero. Ho afferrato un’ espressione nello sguardo del Baba, che mi ha obbligato, a scendere da questa parte, per trovare il Sid in movimento, come non succedeva dall’ ultima glaciazione.
B: Quella del Settecento?
R: Quello e’ poco piu’ che un rinfresco, io mi riferivo all’ epoca delle teste parlanti ma non e’ rilevante adesso che hai compreso il tuo compito Hadim.
B: Quindi le conseguenze sulla civilta’ umana sono ponderate…suppongo.
R: Quella che tu chiami civilta’ e’ una squallida passerella di cineserie pret a porter indossate da spettri.
B: Finalmente l’ottimismo e’ direttamente manifesto. Grazie, ora E’ tutto chiaro. Zaya torno presto rimani coerente.
Z: Infatti Bamba penso che tornero’ donna…
B: Vaffanculo!
Z: Oh Mamma…l’esorcista.
M: Eh Eh buon viaggio Hadim.
B: Inshallah.
(Bamba esce borbottando tra se’ e se’)
B: L’anonima profeti, new ager della Domenica, Maometto era d’accordo, mi sono fatto sorprendere ancora una volta. Il capellone Grunge non vuole certo la corda al collo per ingranare a tale velocita’. Avra’ allertato gia’ tutto il Rotary. Avrei dovuto immaginarlo che i colleghi avrebbero agito di conseguenza. Devo subito avvertire Ibrahima.
?? : Ustass Bamba Naka Suba Si.
B: Uh Madonna e chi e’?
??: Sono io Ibrahima. Mi hai chiamato, no?! Certo che e’ stravagante per l’ Imam invocare tanto la madre di Jesus.
B: Ancora con ‘sta storia della Madonna e poi perche’ ti proietti sempre alle spalle?
I: Un teletrasporto con apparizione frontale, improvvisa incute terrore, Ustass.
B: Adesso avrei proprio bisogno di revocare il diritto di replica. Bye Fall non potresti apparire distante e chiamarmi da lontano?
I: Ma come faccio in un corridoio di tende e drappi?
B: Allora materializzati da dietro come al solito e poi teletrasportati subito piu’ distante per chiamarmi…adesso ci sono cose piu’ urgenti: Mohammed era d’accordo.
I: Uhm…Rivelazione! Con Jesus?
B: Ma che dici, sei impazzito?! No, era in combutta con gli altri del cambio dell’ora. Colpa mia avrei dovuto aspettarmelo che Mao volesse solo avvicinare la Pieta’.
I: Hai gia’ un piano?
B: Tra poco arriva il sospeso e la nostra situazione tributaria e’ allarmante. Socio, ho bisogno della tua velocita’ per piazzare subito un accordo.
I: Non avevo mai visto seni cosi’ bianchi e morbidi.
B: Perche’ son finito io nel tumulo che non mi ricordo piu’?
I: Scusa. E’ tutto cosi’ diverso per me…
B: Concentrati. Dobbiamo teletrasportarci proprio qui.
I: Ma come faremo col sospeso?
B: Improvvisiamo non abbiamo alternative.
I: No…un’altra volta il Jazz dell’esistenza?!
B: Il beb bop del campare, dai il cinque socio.
I: PARA papa RAH pappa RAH…
B: para PAPA rah PAPPA rah!
(i due svaniscono cantando in coro per rimaterializzarsi altrove)
B: Ibrah, sei sicuro di avermi portato nel posto giusto?
I: Che fai non ti fidi?!
B: No… e’ che e’ tutto cosi’ diverso.
I: Le cose sono gia’ cambiate a quanto pare. La’ c’e’ la vacca a fianco del ciuco acculturato, li’ la capanna e tutto il resto del presepe.
B: Si’ scusa, sembrerebbe la notte giusta
I: Sul solito carro trainato dai leoni ermetici c’e’ la gatta della Vergine per la fertilita’ al tempo di guerra e morte.
B: Impressionante socio, cupo come al solito, ma a occhio nudo, complimenti!
I: Queste grida che senti provengono dalla tua Madonna che sta partorendo li’ dentro. Ma non sembrano strilla da doglie.
B: No sono grida da daglie e ridaglie.
I: Si’ e’ vero sono proprio spasmi di piacere. Ma cosa succede?
B: Cosa sia gia’ successo!
I: Si avvicinano grandi gruppi di persone nude dobbiamo dileguarci.
B: E’ un’orgia titanica! La situazione continua ad aggravarsi. Presto portaci dentro nel cono d’ombra.
I: Non fare rumore Bamba.
B: Madonna siamo gia’ dentro.
I: La Madonna e’ la sdraiata laggiu’ con la levatrice.
B: Hai visto?
I: Si’ e’ palese…la Vergine e’ venuta comprando.
B: Il neonato non e’ il Merovingio. Non ha senso tentare un approccio adesso potrebbero aggredirci. Spostiamoci al giorno della crocifissione e tenteremo qualcosa.
I: Questa crocifissione?!
B: Mado…mado…uhm ma dove siamo?
I: Questa celebrazione massiccia di comunioni carnali e’ il giorno della crocifissione.
B: Vuoi dire che l’orgia di trent’anni fa’ e’ nettamente degenerata.
I: Infatti guarda che eccitante piscina di carne…uhm
B: Ibrahima…ricomponiti!
I: Ibrahima ha lasciato qui il suo corpo ed e’ andato via.
B: Ibrah non e’ il momento di scherzare.
I: No e’ la verita’ ha spostato la sua coscienza dalle mie parti.
B: Allora tu chi saresti? non ti ho mai visto fra i suoi amici.
I: Ibrah lo sai e’ un uomo irruento ma discreto…
B: Dimmi subito chi sei, anche la mia pazienza ha un limite.
I: Calma Mastro Bamba sono Pitagora ed ero gia’ d’accordo con Ibrahima per supportarti in caso di degenerazione.
B: Qui son tutti una cricca, avro’ bisogno di una cricca anch’io suppongo.
P: Il tuo scudiero e’ un uomo valido puoi fidarti.
B: Nel corpo del risorto c’e’ un altro.
I: Si e penso di sapere chi sia il nostro collega che si e’ appena fatto dare i natali da Giuseppe, ma dov’e’ finito Jesus?
Termina qui la scheggia di messaggio estratto dai russi e termina anche il prestito di questo laptop con windows 10 in polacco, idioma indecifrabile.
Due giorni di ritardo e bisogna proprio terminare prima di digitare il resto del testo su un uno smartphone di secondamano della medina.
Quando e’ l’obbligo a spronare l artista l’ opera arreca meno piacere, ma prima bisognerebbe essere artisti nel Mondo in cui la lirica per eccellenza e’ “I shoot you, Nigga!” e la caduta delle arti ha visto la vacca cosmica sbracciata. Le resta l onnipresente braccino per una tirchia ricucitura di un doppio rovescio, che necessiti la convalida del Dio Enac, Enoc e’ un altro, per il lungolinea vincente.
Son passate le feste ma non tutte. Nella mattinata di pasquetta l’articolo sarebbe passato inosservato a scongiurare obblighi ulteriori, eccetto quelli verso chi abbia impiegato il suo tempo per giungere sin qui, lettore immaginario che, come Amleto, e’ piu’ determinato degli altri perche’ immortale…
…con un po’ di anticipo…a tutti buona festa degli Angeli Custodi.

 

“Turi MIETI” per Igno-Rando

Tagged , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.