Arrendersi e, arrendersi ancora!!

Il vostro viaggio spirituale in Teotihuacán inizia all’inferno, nella Piazza di Quetzalcoatl, a sud della fine del Viale dei Morti.  Questa grande piazza rappresenta il sogno del pianeta, l’inferno del giudizio e la paura che consuma la vita di molte persone. Al centro della piazza c’è una piccola piattaforma, che rappresenta la nostra “isola di salvezza”, costruita dalle credenze e opinioni che definiscono le proprie identità.

quetzalcoatl_s_Rage

Questa isola è circondata dal vasto “mare dell’ignoto”,  casa di tutti i mostri che le nostre madri avvertivano essere in attesa per noi nel caso in cui  avessimo infranto le regole o fossimo andati contro la loro educazione.

Questo è il nostro primo abbandono. Al fine di volgere questo viaggio verso il sole, è necessario rilasciare i nostri attaccamenti alle idee, concetti e comportamenti in cui si crede tenerci in salvo. Prendetevi un momento a questo punto, e prendete in considerazione i pericoli e le ricompense. Si noti che la sicurezza è un’ illusione che avete imparato a credere.  Forse si può pensare a due o tre grandi credenze o accordi che ci tengono bloccati qui nella nostra vita.  Infine quando si è pronti, lasciarsi andare (con amore) e prepararsi ad affrontare il mare dell’ignoto.

Il serpente piumato attende la nostra prossimo resa. L’intera lunghezza del Viale dei Morti rappresenta il corpo della nostra potente guida Quetzalcoatl, il serpente a due teste, che è in attesa di digerire tutto quello che credi di essere te stesso. Troviamo la nostra strada giù per le scale della isola, e nel mare dell’ignoto. Sentiremo i mostri (parassiti) che cercano di impedirci la rottura. La piramide di Quetzalcoatl è sempre avanti. Saliamo i gradini lentamente, rafforzando la nostra decisione di abbandonare l’illusione del controllo, e apriamoci verso l’ignoto.

Come si sale, sentiremo la potenza di questa antica piramide sotto i piedi. Sentiremo il potere di chi l’ha costruita per l’utilizzo in questo momento della nostra espansione, ed esprimeremo la nostra gratitudine. Si sta salendo verso la testa del serpente. Quando raggiungeremo la cima, troveremo la sua bocca aperta ad attenderci. Senza che la mente interferisca, senza lasciare che un dubbio impedisca la risoluzione, passo dopo passo cammineremo verso l’alto e ci getteremo nella sua bocca in attesa del Quetzalcoatl. Il nostro volersi arrendere cercherà di avere la meglio.

Saremo all’interno del corpo del serpente. La digestione avrà inizio. Mentre ci si sposta attraverso il serpente, ci troveremo a guardare il lungo Viale dei Morti, con la Piramide della Luna in accenno dal fondo. Mentre si cammina lentamente lungo il grande viale, probabilmente il polso accelererà, perché sapremo che l’angelo della morte ci aspetterà vicino al fiume, il punto di passaggio in sacra terra, Tea.

Si cammina lentamente, preparandosi per l’ennesima resa. Si può sentire la forte energia dell’angelo della morte, in lontananza, e sapremo che essa sta venendo a chiederci di gettare la spugna deponendo tutto quello che avremo per lei, prima di poter andare avanti.  Siamo disposti? Sei disposto a perdere l’illusione che niente di tutto ciò è nostro? La guarderemo negli occhi e riconosceremo la nostra gratitudine per quello che si presterà a fare, tra cui rivoluzionare la nostra stessa vita? Prepariamoci ad imparare come si cammina.

Quando ci si avvicina all’angelo della morte, capiremo che non lo si potrà ingannare. Lasciamo che ci guardi negli occhi, e lasciamolo andare. Se avremo paura, saremo paura. Non cercare di nasconderlo.  Se siamo veramente pronti a lasciare andare le nostre illusioni di controllo e la loro proprietà, guarderemo l’angelo negli occhi, e gli faremo vedere la nostra determinazione. Lui è in piedi davanti al fiume che attraversa le zone sacre di Teotihuacán. Mentre lui farà un cenno di riconoscimento alla nostra intenzione, attraverseremo il fiume e continueremo il nostro viaggio attraverso il corpo del serpente piumato, Quetzalcoatl.

 

Igno-Rando

 

Bookmark the permalink.

Comments are closed.